mercoledì 31 luglio 2013

IL VENTRE DEL NORD

Una nebbiolina leggera sfuma i contorni delle cose, l'umidità appanna il casco dell' umano e il vetro della mia "carrozza", le risaie si susseguono una dopo l'altra.
Il delta del Mekong è vicino.
Mi piace l'odore del Napalm al mattino avrebbe detto il colonnello Kilgore di Apocalypse Now.
Ma non siamo in Vietnam, stiamo attraversando il ventre del Nord Italia, da Mantova a Cremona, da Pavia al Monferrato.
Viali ombreggiati da platani giganteschi, luoghi di Ippolito Nievo oltre all'amata Colloredo in Friuli  ("...il Friuli è un piccolo compendio dell'universo, alpestre piano e lagunoso in sessanta miglia da tramontana a mezzodì"), luoghi del cammino di Sigerico e della via Francigena.
Ma  luoghi anche della morte portata dall'uomo sull'uomo, così quando entriamo a Casale Monferrato il biker si alza in piedi sulle pedane, alza il braccio sinistro al cielo e piangendo stringe il pugno, rabbioso omaggio alle migliaia di uomini e donne ammazzati dall'amianto dell'Eternit.
Caldo, afa, cilindri roventi, piccoli paesini ombreggiati, baristi cinesi che fanno un caffè ottimo,pensionati che chiacchierano all'ombra, un arabo che prega vicino ad una panchina in direzione de La Mecca.
All'imbrunire arriviamo a Lauriano, alla Casa del Cane Vagabondo. http://casadelcanevagabondo.it
Ci accolgono con calore e ci dissetano, soprattutto lui, il supremo sidecarista che mi faceva bere ogni mezzora dimenticandosi di bere lui stesso e che ora in preda alla disidratazione ha una faccia che sembra aver visto San Pietro con le chiavi del Paradiso.
Visitiamo il rifugio che è bellissimo.
Ci sono animali salvati dal macello o da situazioni di maltrattamento e sfruttamento.
Cani, asini, cavalli, pony, un maiale ( Piggy! Che fantasia!), galline e un po' di volontari.
La "dea ex machina" di tutto ciò é Patrizia, una vulcano nelle fattezze di una signora bionda.
E poi Jlenia, che ci ha invitato e che ci ospiterà nella sua casa in Valchiusella dove vive con il suo compagno Matteo, la figlia Leyla e con "i dodici" ovvero "i dannati della torbiera", cioè i suoi 12 cani 12.
Alla sera gran festa per raccogliere fondi per gli animali con noi come ospiti d'onore al Padiglione 14, un bellissimo luogo ricavato dai padiglioni dell'ex manicomio di Collegno ( quello dello smemorato ),dove si suona, si mangia vegano e si sta in ottima compagnia .
Domani visiteremo la nuova sede del rifugio a Barbania.

"Se si guarda negli occhi un cane tutti i sistemi filosofici del mondo crollano"
Luigi Pirandello








sabato 27 luglio 2013

SIDECAR SMILLA




video

PROFONDO VENETO

Una sequela di rotonde, rotatorie, svincoli, rari i rettilinei.
In quei pochi,  giganteschi cartelloni con madonne piangenti e scritte tipo "Si alla vita no all'aborto".
Murales con scritto " Vuoi l'amore sano? Scopa con un italiano".
L'autore è probabilmente lo stesso.
Senza soluzione di continuità si susseguono zone artigianali, zone industriali, centri commerciali degni di Las Vegas, villette a schiera con tavernagiardinoterrazzamansarda.
Siamo nel territorio dei "popoli delle taverne", come li chiama Marco Paolini .
Alla settecentoventitreesima rotatoria il biker si è un po' imbizzarrito e a cominciato a smadonnare ma poi avvicinandoci a Isola della Scala, con le sue risaie, gli aironi cinerini e il verde ha pensato di essere in Vietnam e si è calmato.
Al Rifugio il Giardino di Jacopo http://www.ilgiardinodijacopo.it ci aspettavano con una festa in nostro onore.
Mi hanno fatto un sacco di feste, tante carezze, tutti volevano fare foto con me, mi sono sentita proprio una diva.
La struttura è gestita dalla signora Annalisa Scalia e nasce come rifugio nel 2005. Il nome è un omaggio a Jacopo, un amatissimo gattino che purtroppo se ne è andato prima di varcare la soglia del rifugio.
Qui si accolgono animali abbandonati, provenienti da situazioni di incuria e maltrattamento.
Ventimila metri quadrati che ospitano cani, gatti, oche, anatre, galline, cavalli pony, asini, pecore, capre, maialine.
Purtroppo la proprietà ha deciso di vendere il terreno e l'associazione è in difficoltà perchè pur avendo il diritto di prelazione, i soldi che chiedono sono tanti mentre loro ne hanno pochi!
Aiutateli sennò vi mordo!
Domani andiamo vicino a Torino, Lauriano Po, in un posto che si chiama "La Casa del Cane Vagabondo".
Come me!

"Storia del Mondo. I vulcani eruttarono. Gli oceani ribollirono. L'universo era in tumulto. Poi venne il cane.
Snoopy"





venerdì 26 luglio 2013

PARTITI

Ore 6 del mattino di un afoso luglio.
La città dorme.
Un borbottio dapprima sommesso e via via più marcato spazza le ultime ragnatele della notte:
è il Poderoso Ronzinante, sidecar post sovietico ma di teutonica motorizzazione.
A bordo un biker assonnato, Paolo, e un cane scodinzolante, io, Smilla, si apprestano ad iniziare un'avventura che li porterà in giro per l'Italia per cinque settimane.
Oggi andiamo a Belluno a visitare il rifugio dell' associazione A.P.A.C.A. ( Associazione Protezionistica Amici del Cane Abbandonato).
Percorriamo solo strade provinciali e/o statali viste le prestazioni velocistiche del Poderoso.
Che però è poderoso veramente e in montagna bisogna frenare in salita perchè ha la coppia di un camion.
Così dopo aver percorso la Val Cellina arriviamo a Belluno.
Ci accoglie la signora Lucia, che gestisce il rifugio con un gruppo di volontari, e un operatore di Tele Belluno che ci fa subito un' intervista. ( mi metteva il microfono davanti alla bocca, ma io non ho detto nulla! Però volevo mordere quel coso, non mi piaceva!)
Questo rifugio è molto bello, in mezzo al verde, ci sono circa una sessantina di cani che hanno dei box molto grandi ed ombreggiati.
Poi questi signori che gestiscono sono molto bravi e autotassandosi sono riusciti a comperare i terreni limitrofi così i cani possono correre liberi quando è l'ora della passeggiata.
Appena sistemiamo il PC che va a carburo postiamo anche qualche piccolo video.
Adesso siamo a dormire a Bassano del Grappa e domani andiamo a Isola della Scala (VR) dove ci aspettano per un evento che si chiama " Aperitivo con Smilla"! Yeah!
A domani, ciao a voi e buona strada a noi!

"Il cane è la virtù che non potendo farsi uomo si è fatta bestia."
Victor Hugo








La partenza!!

Eccoci qui....io e Paolo siamo pronti per affrontare il nostro lungo viaggio!!!
Fateci compagnia, mi raccomando!!

Pronti:

Partenza:


Via!!!!!!!!!!!!


venerdì 19 luglio 2013

Il Poderoso Ronzinante





Per aspera sic itur ad astra

Siamo in dirittura d'arrivo.
Il Poderoso Ronzinante è preparato ed allestito a puntino per il Gran Tour.
Diamo inizio alle presentazioni ufficiali:
saremo mercoledì 24 luglio alle ore 20.30 a Gorizia al Parco Coronini in occasione del "XXXII Premio Internazionale alla Migliore Sceneggiatura Cinematografica" Sergio Amidei e presenteremo progetto e video Sidecar Smilla .

mercoledì 17 luglio 2013

Dove tutto ha avuto inizio

Oggi io e Paolo siamo andati a Ronchi. Io arrivo da lì, sono tornata a salutare gli amici che ho lasciato ed i nuovi arrivati!!All'inizio Paolo era titubante, pensava che mi sarei intristita alla vista della mia vecchia abitazione, ma io l'ho guardato decisa e gli ho detto:"Ehi!!!Che scherzi sono questi? Vorrai mica lasciarmi fuori mentre tu saluti tutti! Portami immediatamente a salutare i volontari!"Tutto è andato per il meglio, i cani e i gatti accuditi da queste splendide persone stanno bene, il problema è la struttura, perché ha bisogno di manutenzione!! Passate a trovarli, date un'occhiata al meraviglioso lavoro di questi volontari e fermatevi ad aiutarli anche voi se ve la sentite!

Bau bau!!



Smilla


PS: vi presento il mio nuovo amico Willy!!!